Categoria: Tecniche di Visualizzazione

Le tecniche di visualizzazione nello sport, possono essere considerate come delle esperienze:

  • Un’esperienza di allenamento.
  • Un’esperienza di performance di una gara e/o partita.
  • Un’esperienza di preparazione ad un gesto atletico specifico.
  • Un’esperienza di riscaldamento prima di un evento sportivo.

Queste “esperienze” possono essere create e ricreate dalla mente umana attraverso quelle che si chiamano IMMAGINI MENTALI.

Le immagini mentali sono un processo multisensoriale che usa tutti e cinque i sensi (vista, udito, tatto, olfatto e gusto) più le sensazioni cinestesiche per creare un’immagine mentale dentro di sé molto forte, intensa e vivida.

Oggi, le tecniche di visualizzazione, sono praticate dai più grandi atleti olimpionici (e non) del mondo e, praticamente, in qualsiasi momento e ovunque.

Le tecniche di visualizzazione, sono un’abilità che può essere appresa e imparata da qualsiasi atleta, agonista o dilettante. Del resto, sono già praticate inconsciamente da moltissimi atleti, che purtroppo si focalizzano solo sugli errori e visualizzano, continuamente, occasioni mancate, infortuni, errori appunto e sconfitte.

Cosa fa la differenza fra un atleta vincente ed uno perdente?

La capacità di usare il potere delle immagini guidate o della visualizzazione in maniera consapevole. Voluta.

Pur essendo una tecnica apprendibile da chiunque, alcuni atleti fanno inizialmente fatica a creare immagini mentali e a visualizzarle con gli occhi della mente. Ciò accade semplicemente perché nessuno ha mai insegnato loro come fare. Sulla base delle mie esperienze, basta un po’ di pratica, di impegno e di costanza, e quasi tutti superano alla grande questo blocco.

Che, appunto, è mentale.

Giancarlo Fornei